Che cos'è?

Il diritto che regola la vita dei migranti che vivono in Italia. Si tratta di fornire assistenza a coloro che intendono assumere i doveri e acquisire i diritti dei cittadini italiani. Gli atti e le azioni poste in essere dagli Stati membri dell'UE (su tutte la Convenzione di Schengen del 14 giugno 1985 e la sua Convenzione di applicazione del 1990, che crea un territorio senza frontiere) possono riassumersi nell'indicazione contenuta nell'articolo 2 del Trattato sull’Unione Europea laddove si annovera, tra gli obiettivi dell’Unione, la conservazione e lo sviluppo di uno spazio nel quale “sia assicurata la libera circolazione delle persone insieme a misure appropriate per quanto concerne i controlli alle frontiere esterne, l’asilo, l’immigrazione, la prevenzione della criminalità e la lotta contro quest’ultima”. Col Trattato di Amsterdam si è proceduto, inoltre, ad un'armonizzazione fra gli Stati dello spazio Schengen nei settori visti, asilo, controllo delle frontiere e lotta all’immigrazione clandestina. Tuttavia, con l'ingresso di nuovi 10 Stati nell'Unione e con il moltiplicarsi di allarmismi terroristici molte libertà civili dei migranti vengono limitate per esigenze di sicurezza. Lo Studio offre assistenza per richieste di soggiorno o di asilo politico, visti, nulla osta, ricorsi amministrativi, opposizioni a decreti di espulsione, dissequestri etc.

immigrati

Approfondimenti

RSS Articoli recenti

ALCUNI ESEMPI