In fase di approvazione definitiva la proposta di Legge di un bonus di 20mila euro per le giovani coppie che decidono di convolare a nozze, ma solo se in presenza di un rito religioso (sono escluse le unioni civili).
Si tratta di un’agevolazione fiscale, diluita su 5 anni, a favore delle giovani coppie under 35 a basso reddito: ovvero una detrazione del 20% delle spese connesse alla celebrazione del matrimonio, come ad esempio ornamenti floreali per la chiesa, la passatoia e i libretti, gli abiti nuziali, il servizio di ristorazione, le bomboniere, il servizio di coiffeur e di make-up, wedding planner e wedding reporter.
A poterne usufruire saranno, come detto, le giovani coppie under 35 anni con un ISEE complessivo non superiore a 23.000 euro (ovvero non più di 11.500 euro a persona).
Le spese detraibili in cinque anni possono arrivare fino a 20.000 euro.
La proposta è riferita solo ai matrimoni celebrati in Italia nel 2019 e per cittadini italiani con cittadinanza acquisita da almeno dieci anni.

Per ottenere il bonus sono necessari una serie di adempimenti ancor prima di celebrare le nozze.
Il nostro studio è a disposizione per una valutazione gratuita dei requisiti e per la quantificazione degli sgravi cui poter accedere.